Janssen Oncology
Roche Ematologia
Linfoma mantellare
ELN 2018

Lo studio randomizzato PROLONG ha dimostrato che un D-dimero normale, un mese dopo la sospensione della terapia anticoagulante per tromboembolismo venoso non-provocato, è associato a un basso r ...


Diversi studi hanno indicato l'esistenza di un legame tra fattori di rischio per malattia aterosclerotica e tromboembolismo venoso, ma i risultati sono eterogenei.È stato condotto uno studio pe ...


Si ritiene che la trombosi venosa superficiale abbia una prognosi benigna.Uno studio cross-sezionale ed epidemiologico prospettico di coorte ha valutato la prevalenza di tromboembolismo venoso in pazi ...


Nei pazienti con sospetta trombosi venosa profonda delle estremità inferiori, l’ecografia con compressione rappresenta in genere l’esame iniziale per confermare o escludere la trombosi venosa profonda ...


Il rischio di trombosi venosa è più elevato nei viaggiatori che percorrono lunghe distanze, e identificare i gruppi ad alto rischio potrebbe fornire le basi per una prevenzione più ...


La microalbuminuria ( albuminuria 30-300 mg nelle urine raccolte in 24 ore ) è un noto marcatore di rischio per il tromboembolismo arterioso. È appurato che la microalbuminuria rifletta ...


Il cancro è frequentemente osservato nei pazienti con trombosi e la trombosi ha una prevalenza maggiore nei pazienti oncologici, con importanti conseguenze cliniche.La trombosi è la seco ...


La sindrome post-trombotica è una complicanza cronica della trombosi venosa profonda, che riduce la qualità di vita e ha importanti conseguenze socioeconomiche.Più di un terzo dei ...


La trombosi venosa profonda e l’embolia polmonare sono comuni dopo un ictus.In studi di piccole dimensioni con pazienti sottoposti a intervento chirurgico, le calze a compressione graduata hanno ...


La trombocitopenia indotta dall’Eparina è una reazione immunitaria in risposta al complesso Eparina - fattore piastrinico 4 ( PF4 ), che comporta un aumento dell’attivazione piastri ...


Le sindromi coronariche acute generalmente sono causate da occlusione dell’arteria coronaria al sito della rottura della placca aterosclerotica. Il trattamento elettivo è rappresentato da ...


Uno studio ha valutato se i difetti trombofilici fossero in grado di aumentare la tromboembolia venosa ricorrente durante terapia con Warfarin ( Coumadin ).Un totale di 661 pazienti con tromboembolia ...


L’eccesso di peso corporeo costituisce un fattore di rischio per un primo episodio di tromboembolia venosa. L’effetto dell’eccesso di peso sul rischio di recidiva di trombosi venosa ...


Lo screening dei pazienti con tromboembolia venosa per i fattori di rischio trombofilici è una comune pratica clinica. A causa dell’elevato numero di fattori di rischio, la valutazione de ...


I dati sull’incidenza di episodi trombotici venosi e l’effetto dei diversi fattori di rischio, compresa la trombofilia, restano motivo di controversia.Non è ancora noto il potenzial ...